A dicembre arriva Threads

A dicembre arriva Threads

Meta pensa a dicembre per lanciare la nuova app Threads in EU, sarà la volta buona?

Meta ci riprova e stavolta fa sul serio. Pare ormai certo il lancio di Threads a dicembre nel vecchio continente, secondo quanto riportato su Wall Street Journal.

La vera questione riguarda le regole europee, molto più rigide di quelle degli USA, sulla condivisione di dati sensibili, controllo dei dati degli utenti e altro ancora.

Pare infatti che Meta permetterà agli utenti di usare Threads senza creare un proprio profilo, quindi anche in sola consultazione.

A cosa serve Threads

Threads sarà una piattaforma per condividere velocemente foto, video e testo con i propri follower di Instagram.

Si tratta di un servizio dedicato al microblogging, lanciato il 5 luglio 2023 e, ad oggi, è disponibile in 10 lingue, tra cui italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, giapponese, coreano e portoghese.

Permette ai propri utenti di pubblicare e condividere testo, immagini e video, rispondere, ripubblicare e mettere mi piace ai post altrui.

L’app si rivolge principalmente a un pubblico giovane, che desidera un’esperienza social più intima e personalizzata.

Threads è infatti progettato per consentire agli utenti di connettersi con i propri amici e familiari in modo più diretto e informale.

Ad oggi conta circa 100 milioni di utenti ed il mercato europeo potrebbe fare raddoppiare questo numero.

Threads è la risposta di Meta ad Instagram e sicuramente la parte testuale rappresenta il vero core del progetto.

Secondo quanto trapelato i post dovranno essere al massimo di 500 caratteri mentre i video non potranno superare i 5 minuti.

Sarà possibile accedere a Threads con le stesse credenziali di Instragram.

Threads rappresenterà un’agorà virtuale dove parlare di un determinato argomento, dove gli hashtags avranno un ruolo rilevante.

Non ci resta che aspettare, a dicembre arriva Threads e sicuramente cambieranno gli equilibri tra i vari social.

Vuoi restare informato? Iscriviti alla newsletter per non perdere i prossimi aggiornamenti

Numeri e curiosità di Threads

Non poteva mancare l’angolo dei numeri, a dicembre arriva Threads in EU ma analizziamo cosa succede dove è gia attiva

  • La dimensione media di un post è di 100 caratteri.
  • Il 70% dei post è composto da testo.
  • Il 30% dei post è composto da immagini o video.
  • Il 75% dei post è pubblicato da utenti di età compresa tra i 18 e i 34 anni.
  • Il 60% degli utenti di Meta Threads si trova negli Stati Uniti
  • Il 20% degli utenti di Meta Threads si trova in Europa (app scaricata ma non utilizzabile, al momento)
  • Il 10% degli utenti di Meta Threads si trova in Asia.

Differenze tra Threads e X

Vediamo insieme quali sono le differenze tra le due app, molto simi tra loro

  1. Target di riferimento: Threads si rivolge principalmente a un pubblico giovane, che desidera un’esperienza social più intima e personalizzata. Twitter, invece, ha un pubblico più ampio, che include persone di tutte le età e interessi.
  2. Connessione con gli amici: Threads è progettato per consentire agli utenti di connettersi con i propri amici e familiari in modo più diretto e informale. Twitter, invece, è più focalizzato sulla condivisione di notizie e informazioni con un pubblico più ampio.
  3. Lunghezza dei post: Threads consente agli utenti di pubblicare post limitati a 500 caratteri. Twitter, invece, ha un limite di 280 caratteri.
  4. Immagini e video: Threads consente agli utenti di pubblicare immagini e video con i propri post. Twitter, invece, limita gli utenti a quattro elementi multimediali per tweet.
  5. Funzionalità di messaggistica: Threads integra una chat privata che consente agli utenti di comunicare in modo diretto e immediato. Twitter non ha una funzione di messaggistica nativa.
  6. Interfaccia utente: Threads ha un’interfaccia utente semplice e intuitiva, progettata per essere facile da usare. Twitter, invece, ha un’interfaccia utente più complessa, con numerose funzionalità e opzioni.
  7. Disponibilità: Threads è disponibile per dispositivi iOS e Android. Twitter è disponibile per dispositivi iOS, Android, web e desktop.
  8. Modello di business: Threads è un’app gratuita. Twitter offre un servizio gratuito con funzionalità limitate e un servizio a pagamento con funzionalità aggiuntive.
  9. Integrazione con altri social media: Threads è integrato con Instagram, consentendo agli utenti di condividere i propri post di Threads su Instagram. Twitter è integrato con una varietà di altri social media, tra cui Facebook, LinkedIn e YouTube.
  10. Prospettiva futura: Meta ha annunciato che continuerà a investire in Threads e che ha in programma di aggiungere nuove funzionalità all’app. Twitter è in continua evoluzione, con l’aggiunta di nuove funzionalità e opzioni.

Queste sono solo alcune delle differenze tra Threads e Twitter. È importante notare che entrambe le piattaforme sono in continua evoluzione, quindi è possibile che queste differenze cambino nel tempo.

A dicembre arriva Threads, non sarà la fine del mondo ma sicuramente ci sarà un bello scossone nel mondo dei social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un regalo per te

L’iscrizione alla newsletter ti permette di ricevere gratuitamente un ebook su come si crea un funnel di conversione.

Buona lettura

Iscriviti alla Newsletter Digitale

Ricevi via mail tanti contenuti interessanti da leggere….100% pratici.

Registrati alla newsletter, per te subito un regalo, una guida gratuita in PDF per capire le varie fasi del funnel di conversione nel marketing.